ARREDAMENTO SHABBY CHIC: IL TREND DEL MOMENTO

 

E’ il 1980, sulla rivista britannica “The World of Interiors” compare per la prima volta la definizione di Shabby Chic. Nei decenni a seguire, dalle campagne inglesi al resto del mondo lo Shabby  esploderà andando a caratterizzare uno stile di arredamento unico, orientato alla creatività, incline ad atmosfere solenni e rilassanti, impregnate di sogno.

Oggi sempre più siti e riviste si concentrano sullo stile Shabby Chic. Il significato letterale del termine si traduce con usurato, logoro. I dettagli hanno una connotazione trasandata ma sta proprio in ciò l’originalità: di contro all’apparenza, nulla nello Shabby Chic è lasciato al caso! Il gioco sta nell’arte in cui questi materiali vengono giustapposti e creano un ambiente dismesso ma che riesce a trasmettere un’atmosfera romantica.

E soprattutto a portata di tasca! Con la pratica dell’upclycling infatti, vecchi oggetti, accessori, pezzi vecchi come un tavolino decapato, una lanterna o un portavasi in metallo sbiancato diventano cimeli vintage… una soluzione low cost.

Ma quali caratteristiche creano questo eccezionale effetto retrò?

Innanzitutto i colori. Lo shabby Chic predilige assolutamente colori chiari. Ne è  principe il bianco, in tutte le gradazioni; efficaci i colori pastello tenui, il grigio molto lieve, l’avorio e alcuni toni di viola e rosa leggeri.

Tra i materiali prediletto è il legno, decapato e riverniciato a mestiere per dare quel tocco di imperfezione da mobile antico appena riesumato dalle polveri della soffitta.

La luce chiara deve riflettersi anche su rivestimenti e tessuti, ecco quindi comparire tra gli stilemi Shabby tende di lino color pastello chiaro, carte da parati a fiori e pizzi e merletti sparsi nei punti giusti a ricreare quella atmosfera un po’ country.

Fantasie a fiori e naturali trovano spazio anche in cucina, dove le mensole vengono adornate da servizi in porcellana dal gusto vissuto, piatti spaiati come le tazze e i bicchieri.

In una casa Shabby Chic, il vecchio non esiste: mobili su cui non poseremmo nemmeno lo sguardo acquistano una seconda giovinezza grazie alla creatività in un’esaltazione di fai da te.

Ecco così che utensili di ferro battuto ritornato alla vita, contenitori di latta diventano vasi per le sempre ben accette ortensie, rose e camelie, dettagli da decorazione realizzati con conchiglie o tutto quello che la mente può suggerirci, sempre in piena linea low cost.

La sola componente che se avete intenzione di abbracciare lo stile Shabby Chic non deve mai mancare: candele rigorosamente in barattolo di vetro.

Se ti piace lo stile Shabby, non esitare a chiamarci, saremo felici di aiutarti a scegliere ciò che più si adatta a te!